Menu

 

 

 

Cart
D & R Estratti - SAIPRAKASHANA.COM/IT

D Swami, come sono giunti al termine il Dwapara Yuga e il Treta Yuga? Come è iniziato il Kali Yuga?

R Swami:Come può finire una lezione e iniziarne un’altra? C’è un tempo limite dopo il quale la gente sparisce. Gli yuga possono essere caratterizzati sicuramente dall’avvento o dalla partenza degli Avatar. Il Kali Yuga ha tre Avatar: Shirdi Sai, Sathya Sai and Prema Sai. Con l’avvento della partenza di questi Avatar, il Kali Yuga terminerà. Esattamente come suona la campanella a scuola e sapete che deve iniziare la prossima lezione.
Muddenahalli, 21 agosto, 2014

D Swami, non è una domanda che viene dalla mia sola mente, ma da quella della maggioranza di coloro che sono in questa riunione. Swami, siamo indubbiamente benedetti per essere alla tua divina presenza. Preghiamo, affinché tu ci consenta di capire come possiamo sempre restare alla tua divina presenza, non soltanto in questa vita, ma anche nelle vite future. Noi siamo con te in questa esistenza, in questo momento preciso, anche se io personalmente non ero con te quando vestivi la forma fisica, ma lo sono ora nella tua forma sottile. Potresti dirci, per cortesia, come possiamo continuare ad essere con te anche nelle vite future?

R Swami: Perché vi preoccupate delle vite future? (Risate) Il presente è onnipresente. Godetevi il presente! Se non ci sono alberi di mango nel giardino come potete aspettarvi che crescano dei frutti di mango? Dovete piantare i semi nel suolo, nutrirli e attendere pazientemente che crescano e diventino un albero. Soltanto allora potrete mangiare un mango. Il futuro è come i manghi quando sono cresciuti. Dovete piantare nel presente i semi delle buone azioni. Manasyekam vachasyekam karmanyekam: piantate oggi i semi dell’unità di pensiero, di parole e azioni. Questo farà crescere automaticamente nel futuro il seme della purezza e della divinità. Dovete rendere onnipresente il vostro presente, ecco cosa fare, dovete adempiere ai vostri doveri nel presente. Non preoccupatevi del vostro passato o del vostro futuro. Adi Shankara disse: “Kuru punyam aho ratram,”: dovete impegnarvi dall’alba al tramonto in attività meritorie e buone. Questo porterà sicuramente frutti nel futuro. Non preoccupatevi di nulla. Se fate le cose giuste nel presente, il vostro futuro sarà automaticamente divino.
Kodaikanal, 16 maggio, 2014, (sessione serale)

D (Fatta da un giovane studente) Swami, come possiamo distaccarci dai desideri mondani?

R Swami: A questa giovane età, che desideri mondani puoi mai avere?

Studente: Veniamo attratti da tutto. Ad esempio, mentre partecipiamo ai bhajan e vediamo qualcosa fuori, la nostra attenzione viene deviate verso lì.

Swami: La vita è un contenitore. Immagina di riempirlo d’acqua, ovvio che non ci sarà posto per il latte. Se lo riempi di latte non ci sarà posto per l’acqua. Quindi, più viene riempito di mondano, meno spazio ci sarà per Dio. Più entrerà Dio, meno spazio ci sarà per il mondo.

L’attaccamento alle altre cose viene perché la mente è incostante. La mente ha l’abitudine di correre verso l’esterno, non vuole andare verso l’interno. E’ come un bambino piccolo: più gli dirai di restare dentro casa e più vorrà uscire. Questa è la natura della mente.

Si può imparare ad addestrare la mente. Nessuno impara a camminare in un giorno, a parlare in un giorno, come guidare una bicicletta, come cucinare, come leggere un libro o guidare una macchina in un giorno. Tutto ciò, deve essere imparato nell’arco del tempo. Il senso è quello di fare attenzione. Fate attenzione ai momenti dove avete pensieri distruttivi.

Perché Swami ha dato a tutti l’orologio? Non è certo per guardare l’ora. E’ per ricordarvi che in ogni momento dovete osservare le vostre Parole, Azioni, Pensieri, Carattere e Cuore (Gioco di parole sulle iniziali della parola WATCH). Tutto ciò che pensate, che dite, che sentite, che fate e ovunque andate, deve essere osservato ogni istante. Il momento che vi accorgete che il bambino stà correndo fuori casa, dovete afferrarlo e riportarlo a casa. Se non fate attenzione, il bambino può scappare e sparire nella foresta. Quindi, essere attenti ai vostri pensieri, è il giusto modo per riportare sempre la mente a ciò che volete che faccia. Dovete fare pratica,
Kodaikanal, 19 maggio, 2014, (sessione serale)

D Swami fra due giorni ritornerò a Prashanti Nilayam e, ovviamente, la mia venuta a Kodaikanal non sarà più un segreto. Mi verranno fatte una gran quantità di domande su quanto ho vissuto qui da colleghi, amici, famigliari. Vorrei un tuo consiglio al riguardo.

R Di loro cosa hai sperimentato, senza timore. Soltanto se c’è uno sbaglio c’è paura. Non essendoci stato nessuno sbaglio non c’è ragione di avere paura. Condividi con loro quello che il tuo cuore ha testimoniato. Per quelli che chiederanno con sincerità, fagli sapere che c’è ancora un modo per sperimentare Swami, di loro che è possibile farlo attraverso il sentiero dell’umiltà e delle menti aperte

Colui che è umile e di larghe vedute capirà sicuramente. Non c’è scopo di recitare i veda ai bufali; non capirebbero nulla! Spiegalo a quelli che capiscono. Per gli altri, il silenzio, è la migliore risposta.
19 maggio 2014 Kodaikanal SSS Uvacha 1 Pg. 112-113

______________________________________________________________________

D Quale mantra ci può aiutare a calmare le menti e andare più vicino a Dio?

R Non ho mai dato mantra e non lo farò mai. Seva (servizio) e Prema (amore) sono come le due ali di un uccello che aiutano a volare in alto. Analogamente, servizio e amore possono aiutarvi a purificare e calmare la mente, portandovi vicini a Dio. Dovete sviluppare sia l’amore per il Signore che l’orientamento verso il servizio. Questo è il giusto mantra per il Kali Yuga.
22 giugno 2014, Singapore, SSS Uvacha 1 Pg. 148-149

______________________________________________________________________

D Noi siamo attaccati alla forma fisica del Signore. Quand’è che Swami tornerà nella sua forma fisica?

R Un freccia, una volta scoccata, non può tornare indietro. Il tempo che è passato non può ritornare. Colui che ha lasciato il corpo non può tornare in quello stesso corpo fisico. Tutti hanno quattro corpi: il primo è il Corpo Fisico, comune a tutti. Il secondo è il Corpo Sottile, niente altro che la mente. Il terzo è il Corpo Sottile Superiore, che è più sottile della mente. Il quarto è il Corpo Onnipresente, quello che sperimenterete soltanto quando vi fonderete nel Divino.

Una volta che il Corpo Fisico, legato com’è allo spazio, al tempo e alle circostanze è perduto, non può essere recuperato. Potrete trovarmi nel vostro cuore soltanto nella forma sottile. Il cuore è il canale giusto per percepire la presenza di Swami, anche per vederlo e udirlo.
La vostra mente è come una radio che deve essere sintonizzata nella stazione giusta; è allora che potrete sentire la giusta canzone. Voi ricevete soltanto cose mondate perché le vostre menti sono rivolte al mondo. Sintonizzate la vostra mente su Swami e sarete in grado di sentirlo, vederlo e percepirlo. Se la vostra antenna è perfettamente orientata potrete sicuramente ricevere sia il video che l’audio! (Risate)

Il mio ritorno fisico non avverrà. Sono andato per sempre, per tornare soltanto come il prossimo Avatar. Dovete cercarmi solamente dentro di voi. Sintonizzate la vostra mente e troverete la stazione giusta, Se non la sintonizzata correttamente, riceverete soltanto scariche e nessuna voce. Quindi, dovete sintonizzarla bene.
28 agosto 2014. Londra SSS Uvacha 1 Pg. 256

Pagina 7 di 7

Audiolibro Sai Uvacha Vol.2


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .WMA

(file compresso .zip 214Mb.)

Audiolibro Sai Uvacha Vol.1


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .MP3

(file compresso .zip 720Mb.)

New Official Website Links

Log In or Register