Menu

 

 

 

Cart

Ottobre 2020 - SAIPRAKASHANA.COM/IT

Q&R68

D Il servizio consiste soltanto nel nutrire i poveri, offrire cure mediche o istruzione gratuita?

R Swami:Oggigiorno, l'egoismo domina ovunque. L'altruismo è diventato molto raro. Le persone pensano sempre solo a se stesse, alle loro famiglie e ai loro bisogni. Se dite due parole con amore a queste persone, esse saranno trasformate. Se qualcuno vi parla aspramente, rispondete gentilmente. Se non c'è amore, il servizio non serve a nulla. Date alle persone ciò di cui hanno bisogno con amore, sia esso rifugio, cibo o medicine. Se fate qualcosa di semplice, ma con amore, è sufficiente. Prima di tutto, mettete a posto le cose a casa vostra, praticate l'amore, la verità e la rettitudine in casa e poi potete farlo anche fuori. Non è giusto fare servizio all'esterno, dove la gente vi vede e poi comportarsi male a casa. Dovunque andiate, abbiate una mente pura e comportatevi correttamente, sia che siate a casa sia che siate nella comunità. Per prima cosa, rendete casa vostra un posto sicuro. Allora i vostri vicini vi vedranno e impareranno dal vostro esempio. Questo è ciò che Io voglio.


DA UVACHA VOLUME III DISCORSO DIVINO DEL 07 DICEMBRE 2014 A MUDDENAHALLI

Leggi tutto...

Q&R67

D Che cosa dobbiamo fare per avvicinarci di più a Swami?

R Swami:Voi siete già dove dovreste essere. Tutto ciò che dovete fare è aprire il cuore e guardarvi intorno. Siete indubbiamente già alla presenza di Dio. Che cosa è l'apetura del cuore? Esso vi ricorda costantemente: “Io non sono questo corpo. Io non sono questa mente. Io sono divino”. Un modo per raggiungere questo stato di coscienza è semplicemente osservare e credere a ciò che il vostro respiro dice: “Io sono divino. Io sono divino”. Più pensate di essere divini, più diverrete divini. Meno pensate alla cosa e più sarete lontani dalla verità. La verità è che voi siete già quello che dovreste essere e che voi siete già vicino a me. Solo che non ve ne rendete conto e non lo sapete.


DA UVACHA VOLUME I DISCORSO DIVINO DEL 22 GIUGNO 2014 A SINGAPORE

Leggi tutto...

Q&R66

D In che modo possiamo sviluppare devozione e completo abbandono come fece Hanuman?

R Swami:Hanuman si considerava il ' servitore del re Kosala'. Un vero servitore dovrebbe fare ogni cosa anche prima che il padrone gli dica di farla, ancor prima che il padrone ci abbia persino pensato. Se volete diventare veri servitori, potete rendervi utili ovunque voi siate. Se avete vera devozione, vi saranno dati gli strumenti adatti per raggiungere la vostra meta. Se avete la vocazione di essere servitori di Dio, potete prestare servizio in ogni luogo. Non è importante chi servite, poichè in ogni caso è come se serviste me. Dovreste fare servizio con la convinzione che Io sia in tutti.


DA UVACHA VOLUME IV DISCORSO DIVINO DEL 22 DICEMBRE 2014 A MUDDENAHALLI

Leggi tutto...

Estratti dai Discorsi Divini22

DA UVACHA VOLUME IV DISCORSO DIVINO DEL 14 DICEMBRE 2014 A MUDDENAHALLI

Chi è il devoto? Di questi tempi, ognuno pretende di essere devoto di Sai. Andare semplicemente al centro Sai e partecipare al seva non è sufficiente per determinare il buon comportamento; ovunque siate dovete comportarvi bene.

Guardate come sto semplificando la spiritualità! Dopo aver letto ed esservi riempiti la testa con i Veda, i Vedanta e le altre scritture, pensate che la spiritualità sia difficile.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Audiolibro Sai Uvacha Vol.2


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .WMA

(file compresso .zip 214Mb.)

Audiolibro Sai Uvacha Vol.1


SCARICA GRATUITAMENTE IL FILE AUDIO .MP3

(file compresso .zip 720Mb.)

New Official Website Links

Log In or Register